Dialogo 4

“Fare questo video mi è piaciuto molto, mi ha dato allegria e mi sono emozionata quando mi hanno detto che ero stata presa per partecipare a questo progetto. La parte difficile è che sapevo che dovevo interpretare a una bambina triste, piangendo e… ci sono riuscita. Infatti, la bambina del video si sente triste e sola perché non riceve attezione dai suoi genitori, né dagli amici nè dai professori. Penso che il video sia servito molto affinché i padri e le madri di famiglia si rendessero conto che tutti hanno bisogno di passare un bel Natale, quindi devono cercare di sorridere ai propri figli e di creare un ambiente familiare felice perchè loro si possano sentire al sicuro.

L’aver rappresentato i sentimenti dei bambini che si sentono soli, mi ha fatto stare bene, perché cosi almeno la gente avrebbe potuto vedere e ascoltare quello che questi bambini sentono nella maggior parte dei casi a Natale, e questo non va bene perché credo che tutti meritino di avere la possibilità di essere felici in quel momento. Perchè questo succeda, credo che debbano essere i padri ad avere più attenzione riguardo come si sentono i loro figli, che sono una loro responsabilità.

Con questo video ho imparato tante altre cose, ad esempio a comunicare quello che provo e d appoggiarmi ai miei genitori raccontando le cose che penso e avendo fiducia nella mia famiglia. Inoltre prima ero molto timida, avevo difficoltà a parlare alle persone più grandi perché mi vergognavo, ma ora grazie a questo video ho più fiducia e non mi vergogno più”.

Testimonio de Jenniffer Quijada

(12 años de edad)