El Salvador è una terra con molte difficoltà. 7 minori su 10 hanno dichiarato di aver subito una qualche forma di violenza, intra e/o extra familiare, di tipo sessuale/fisico o verbale ( Unicef, 2010). Alcuni dati: ci sono 66 omicidi ogni centomila abitanti. Muoiono di omicidio, in media, 12 persone al giorno. Nell’ultimo anno sono stati molti anche i femminicidi, gli stupri, le molestie e le violenze familiari.

In questo contesto opera il progetto Niños Protagonistas, promosso dalla ONG Centro Elis, ONG Intermedia e dalla Cooperazione Italiana allo Sviluppo con i partner Fondazione Actua, Icef e Sirama già presenti e operanti sul territorio. Il progetto vuole donare speranza e un futuro migliore ai bambini che oggi vivono in gravi condizioni di disagio e/o sono vittime della violenza. Le attività in loco saranno gratuite con l’obiettivo di agire preventivamente su alcune delle cause principali della violenza contro e tra i minori. L’educazione e la formazione possono donare un futuro migliore con un piano individuale di supporto per fornire beni e servizi educativi ai bambini in difficoltà. Questo sostegno potrà servire ad esempio per l’acquisto di libri, per le spese scolastiche, per partecipare ad un campo estivo, o per altre attività di contenuto educativo.

 

Attività di Tutoring

L’attività prevede lo sviluppo di programmi di formazione e di volontariato giovanile (“Uno a Uno”) rivolti a 750 giovani universitari affinché realizzino attività di mentoring e counselling a favore di minori/adolescenti a rischio o vittime di violenza. Al termine del percorso i giovani “formatori” aiuteranno altri 250 ragazzi e bambini a migliorare il proprio stile di vita, proponendo modelli positivi di comportamento. I ragazzi verranno seguiti nello svolgimento dei loro compiti e nello studio. L’obiettivo è quello di educare e favorire lo sviluppo di atteggiamenti pro sociali nei ragazzi lavorando insieme, coordinandosi e aiutandosi in gruppo. Inoltre i ragazzi e bambini vengono aiutati nella formazione e al rispetto del prossimo.

IMG-20150927-WA0031

Attività di educazione ai media

L’educazione ai media dà la possibilità ai giovani ragazzi in El Salvador di avere accesso ad internet per informare ed informarsi in modo sicuro e costruttivo. È un’occasione unica per conoscere ed imparare in modo sicuro; uscire dall’emarginazione in cui vivono per essere protagonisti nella società, e attraverso la rete migliorare il proprio futuro. Vengono inoltre proposti ai giovani ragazzi modelli di social affidabili con una importante campagna di sensibilizzazione, informazione preventiva e formazione all’utilizzo responsabile della rete. L’obiettivo è quello di promuovere un ambiente sicuro online, contrastare la diffusione di contenuti violenti e potenzialmente dannosi; incoraggiare azioni di sensibilizzazione ad un utilizzo sicuro dei social media.

Attività & Sport

Lo sport è un linguaggio universale in grado di colmare i divari e promuovere i valori, quali amicizia, solidarietà e rispetto. Lo sport può essere uno strumento educativo con il quale insegnare ai ragazzi salvadoregni che esistono delle alternative all’emarginazione e alla criminalità. Lo sport diventa veicolo di legalità, e i giovani possono investire il loro tempo in attività sportive educative, come i Campi estivi impedendo così l’avvicinamento alla criminalità e alla violenza.