L’attività prevede lo sviluppo di programmi di formazione e volontariato giovanile (“Uno a Uno”) rivolti agiovani universitari affinché realizzino attività di mentoring counselling a favore di minori/adolescenti a rischio o vittime di violenza. Al termine del programma verrà fornito un accompagnamento personalizzato, con almeno 1 incontro settimanale rivolto a 750 minori all’anno, che verranno affiancati, guidati e supportati nella fase della crescita e nel loro percorso scolastico. L’obiettivo è ridurre il tasso di abbandono scolastico da parte dei minori, educare e favorire lo sviluppo di atteggiamenti pro sociali. Aiutare i bambini a rischio o vittime di violenza alla formazione di una consapevolezza dei propri diritti e capacità.

IMG-20150927-WA0031

Aspetti metodologici
Peer to peer: metodologia “Uno a uno” già sperimentata con successo dalla Fondazione ACTUA, che prevede un tutoraggio personalizzato di giovani universitari verso minori a rischio, come strumento di formazione integrale e supporto sociale. Per garantire un effetto moltiplicatore, i minori formati sono chiamati a trasferire a loro coetanei le conoscenze acquisite e i genitori leader a formare altri pari.